SOLE 24ORE del 17/10/2011 – LA MAPPA DELL’INFEDELTA’ FISCALE IN ITALIA

17/10/2011 Nostra uscita su Il Sole 24Ore Dalla stima dell’infedeltà fiscale sul territorio italiano, intesa come differenza tra contribuenti Irpef potenziali e quelli effettivi, si arriva a calcolare una media del 20% di “evasori”, pari a 7,7 milioni di persone. Nelle pieghe del sommerso si celano molti soggetti che pur non presentando alcuna dichiarazione prestano attività retribuite in nero, spesso part-time, per questo il risultato complessivo è quasi il doppio rispetto ai lavoratori non regolari calcolati dall’Istat. Un bacino di invisibili che assume contorni diversi a seconda delle aree del Paese. Dal confronto provinciale escono vincitrici molte zone del Nord Italia con Trieste, Genova e La Spezia sul podio e un livello di infedeltà fiscale minima (dall’8% in giù). Sotto la soglia del 10% di contribuenti “in ombra” a Bolzano, Trento, Gorizia, Venezia e Aosta. Isole felici dove non esiste evasione fiscale? Non è proprio così: le percentuali si riferiscono a chi denuncia un reddito ai fini Irpef, ma sulla regolarità della dimensione del prelievo non ci sono certezze. Anche tra questi virtuosi in altre parole potrebbero celarsi quei furbetti che non dichiarano tutto quello che dovrebbero.

Scarica Tabelle

Nostra uscita su Il Sole 24Ore – 17 Ottobre 2011 Pagina 5
Nostra uscita su Panorama – 2 Novembre Pagina 110-111

Partner

  • Partner tecnologico per la gestione di Business Intelligence, gestione globale degli Assets e GIS Analysis
  • Per una revisione delle misure del Benessere
  • Universita di Bologna
  • Master in City Management
  • Gruppo di studio su riforme istituzionali e fiscalità
  • Rivista di cultura ed economia sull'artigianato e piccola impresa
  • Il portale delle famiglie italiane
  • Studi e richerche sull'economia dell'immigrazione
  • Laboratorio veneto di Economia, sviluppo e lavoro
  • Università Cà Foscari Venezia
  • Ruolo Economico delle Donne