Sole 24Ore del 18/03/2013 – IL DISAGIO ECONOMICO E SOCIALE IN ITALIA E IN EUROPA

L’ennesima conferma statistica di una recessione lunga, cupa, profonda. Con questa indagine il Centro studi Sintesi ha voluto misurare la “velocità” con cui il disagio sociale e il declino economico hanno eroso tante certezze e tanto benessere che prima sembravano intramontabili.  Emerge che il conto della crisi non ha risparmiato neppure Veneto ed Emilia-Romagna e ben dodici regioni su venti hanno subìto una pesante dinamica recessiva. E allora si capisce perché l’ennesimo recente allarme lanciato da fonti autorevoli – il Capo dello Stato e il presidente di Confindustria – affinché l’agenda politica, anziché inseguire un’utopica “decrescita felice”, punti con decisione al rilancio dell’economia reale, non può più cadere nel vuoto. Almeno si faccia in modo che la crisi non possa più «andare a cento all’ora».

Scarica tabelle