2012 – Tassazione sui consumi e pressione fiscale nelle manovre del 2011

Studio commissionato da Federdistribuzione; Osservatorio Macroeconomico per il Rilancio dei Consumi – 2012

Maggio 2012 – Il processo di revisione della spesa pubblica (c.d. “spending review”) sta entrando nella sua fase cruciale: il prossimo 12 giugno il Comitato interministeriale per la revisione della spesa valuterà i risultati della spending review effettuata dai singoli Ministeri. Secondo le fonti governative, sono attesi risparmi già da quest’anno per un valore di 4,2 miliardi di euro (periodo giugno-dicembre), che a regime (dal 2013) dovrebbero salire fino a 7,2 miliardi. Obiettivo della spending review è quello di razionalizzare i modelli organizzativi nell’erogazione dei servizi pubblici, puntando in particolare su idonee modalità di approvvigionamento di beni e servizi sul mercato da parte della PA in modo tale da ottimizzare i prezzi di acquisto e realizzando così risparmi di spesa. Non si tratta, dunque, di “tagliare con l’accetta” (tagli lineari) bensì di “utilizzare il bisturi”, individuando ed eliminando inefficienze e criticità nell’assetto della PA.