LIBERO del 08/11/2010 – L’ALLUVIONE E LE ASPETTATIVE DEI VENETI

08/11/2010 La recente e catastrofica alluvione che ha flagellato buona parte del Veneto, in particolare tutte le zone attraversate da fiumi più o meno importanti, induce a riflettere ancora una volta sul contributo economico che questa regione fornisce all’intera collettività nazionale sotto forma di tasse pagate allo stato centrale.In questi giorni sono divampate le polemiche poiché i cittadini di questo stesso territorio non sono per nulla sicuri di ricevere le giuste attenzioni per quanto successo e, di conseguenza, di ottenere quanto spetterebbe loro in termini di aiuti e finanziamenti. L’ammontare complessivo di IRPEF pagata dal Veneto è di 13.772.000 euro, l’IVA arriva a 5.896.800 euro ma queste cifre assumono un valore più chiaro se si ragiona in termini di percentuale relativa: l’incidenza di tutte le tasse pagate dal Veneto sul totale delle altre regioni è pari all’8,7%. In realtà, essendo 20 le regioni, questo indice dovrebbe fermarsi al 5% per poter parlare di distribuzione equa dei sacrifici contributivi. Questo ancora non succede e si spiega così la ferma richiesta dei veneti di essere aiutati almeno in questo momento di forte difficoltà.

Nostra uscita su Libero – 8 Novembre 2010

Scarica le tabelle