I° osservatorio sull’imprenditoria extracomunitaria artigiana in Italia.

Dalla seconda metà degli anni ’70 è iniziato l’afflusso di cittadini stranieri in Italia che, da Paese di emigrazione, si è trasformato in Paese di immigrazione. Per varie ragioni è difficile per i lavoratori stranieri trovare dei lavori soddisfacenti come dipendenti, molti decidono quindi di tentare l’avvio di un’impresa autonoma per migliorare le proprie condizioni occupazionali. La presente indagine empirica, svolta su un campione di circa 500 titolari di impresa extracomunitari, intende analizzare questo fenomeno, con l’obiettivo di capire il ruolo svolto da questa nuova tipologia di imprenditori, i settori di attività nei quali sono concentrati, le problematiche e le prospettive che devono affrontare.