Archivio di: ‘ Disagio sociale ’

NOSTRA USCITA del 17/11/2012 – RISCHIO DI POVERTA’ IN AUMENTO IN VENETO

In Veneto e nel nostro Paese sta avvenendo quella che si può definire una vera e propria trasformazione, purtroppo in senso negativo: la crisi economica e finanziaria che stiamo attraversando ha già modificato la società e l’economia, rendendo più incerto e vulnerabile il futuro. Ad essere colpite da questa trasformazione sono soprattutto le famiglie, che…

SOLE 24 ORE del 13/11/2012 – LA DONNA LAVORATRICE COME AMMORTIZZATORE SOCIALE

La crisi economica non ha solo aumentato il disagio economico delle famiglie diminuendone i redditi da lavoro, ma inizia anche a cambiare gli equilibri delle coppie italiane. Alla luce di queste nuove dinamiche lo studio che segue prende in considerazione le famiglie (con o senza figli) in cui la donna non solo lavora ma mantiene…

SOLE 24ORE del 10/09/2012 – DAL FISCO AL PIL L’ITALIA SI ALLONTANA DALLA UE

Studio del Centro Studi Sintesi pubblicato da Il Sole 24Ore – Non sono molto confortanti gli ultimi dati disponibili degli indicatori economici congiunturali e strutturali per l’Italia e il relativo confronto con la media europea. Che si tratti di dati economici, commercio mondiale, conti pubblici, mercato del lavoro, energia o credito, l’immagine che emerge dalle…

SOLE 24ORE del 20/03/2012 – IL VERO “SPREAD” ITALIANO

Intervento del Centro Studi Sintesi – Uno “spread” che c’è e che denota tutta la forbice con un resto d’Europa che, già di per sé, non se la passa benissimo. Questo è quanto suggerisce l’elaborazione dei dati Eurostat: su 25 indicatori che misurano lo stato di salute di finanza pubblica, credito, mercato del lavoro, energia,…

LIBERO del 08/01/2012 – SCOSTAMENTO TRA REDDITO E BENESSERE IN ITALIA

08/01/2012 Nostra uscita su Libero – Sembra abbastanza ovvio che gli evasori non si trovino tutti a Cortina. Dall’incrocio dei redditi con i consumi, emerge che il mezzogiorno è più a rischio evasione del resto d’Italia. I dati ci suggeriscono alcuni spunti interessanti: a Milano si riscontrano i redditi più alti ma senza tuttavia capire…